< Approfondimenti

Bibliografia

Educazione, pari opportunità e genere

  • Ancora dalla parte delle bambine
    Loredana Lipperini
    Feltrinelli, Milano 2007

  • Per fare un uomo. Educazione del maschio e critica del maschilismo
    Raffaele Mantegazza
    ETS, Pisa 2008

  • Una storia imprevista. Femminismi del Novecento e educazione
    Barbara Mapelli, Gabriella Seveso
    Guerini, Milano 2003

  • Nuove virtù
    Barbara Mapelli
    Guerini, Milano 2004

  • Narrare la differenza. Generi, saperi e processi formativi nel Novecento
    Francesca Marone
    Unicopli, Milano 2003

  • Vivere il genere a scuola
    Annamaria Mastrovito (a cura di)
    La Scuola per lo sviluppo, Ministero Pubblica Istruzione Direzione generale per gli Affari Internazionali, Unione Europea Fondi Strutturali 2000-2006, Roma 2007

  • Non è sempre la solita storia. Interrogare la tradizione, dar voce alla differenza di genere nelle pratiche educative
    Elisabetta Musi
    Franco Angeli, Milano 2008

  • Con voce diversa. Pedagogia e differenza sessuale e di genere
    Aa.Vv
    Guerini, Milano 2001

  • Vivencia. Conoscere la vita da una generazione all’altra
    Aa.Vv
    Rosenberg e Sellier, Torino 2003

  • Raccontarsi. Scritture (auto)biografiche a scuola
    Floriana Bertoldo e Barbara Mapelli (a cura di)
    Istituto Pedagogico di Bolzano 2010

  • Itinerari nella storia dell’infanzia. Bambine e bambini, modelli pedagogici e stili educativi
    Carmela Covato, Simonetta Ulivieri (a cura di)
    Unicopli, Milano, 2001

  • Educare al genere. Riflessioni e strumenti per articolare la complessità
    Cristina Gamberi, Maria Agnese Maio, Giulia Selmi (a cura di)
    Carocci, Roma 2010

  • Dalla parte delle bambine
    Elena Gianini Bellotti
    Feltrinelli, Milano 1973

  • La scuola dei genitori. Come aiutare i figli a diventare grandi
    Daniele Novara (a cura di)
    Editrice Berti, Piacenza 2004

  • Educare con differenza. Modelli educativi e pratiche formative
    Ivana Padoan, Maria Sangiuliano (a cura di)
    Rosenberg e Sellier, Torino 2008

  • Questo esperimento deve essere fatto e lo sarà. Bambine e bambini: percorsi di educazione alla differenza di genere
    Marina Piazza (a cura di)
    Comune di Prato, Edizioni junior 2010

  • Pensare la differenza a scuola
    Franca Pinto Minerva, Maria Vinella (a cura di)
    IRRE Puglia, quaderno n.48, Bari 2003

  • …neanche chiedessi la luna. Ragazze e ragazzi si raccontano
    Sonia Storti (a cura di)
    Comune di Cremona 2005

  • Maschi e femmine a scuola: stili relazionali e di apprendimento
    Chiara Tamanini (a cura di)
    IPRASE Trentino, 2007

  • Educare alla parità.Proposte didattiche per orientare in ottica di genere.
    Irene Biemmi
    Edizioni Conoscenza, 2012

  • Giochi da maschi, da femmine e...da tutti e due: studi e ricerche sul gioco e le differenze di genere
    Paola Ricchiardi, Anna Maria Venera
    Junior, 2005

  • Rosa & Azzurro: genere, differenza e pari opportunità nella scuola
    Clara Serina
    Rosemberg & Sellier, 2003

  • Sguardi di genere tra identità e culture: dispositivi per l'educazione interculturale
    Maria Rosa Del Buono
    Angeli 2002

  • Uomini in Educazione
    Barbara Mapelli, Stefania Ulivieri Strozzi
    Stripes Edizioni 2012

  • la pedagogia della differenza e il pensiero postmoderno
    Francesca Marone
    Luciano Editore, Napoli 2002

  • Raccontarsi. L'autobiografia come cura di sè
    Duccio Demetrio
    Cortina, Milano 1996

  • Soggetti di storie. Donne, uomini e narrazioni di sè
    Barbara Mapelli
    Guerini, Milano 2008

  • Genere, corpi,televisione
    Silvia Leonelli, Giulia Selmi
    Ed. ETS 2013
    La televisione influenza ancora, nel 2012, la costruzione delle "visioni del mondo" e la "visione di sé" degli adolescenti e delle adolescenti italiani/e? Come agiscono i modelli televisivi di genere - incarnati nei personaggi che essa propone - rispetto alla costruzione adolescenziale delle percezioni di sé, dell'immagine del proprio e dell'altrui corpo, e rispetto all'interpretazione dei ruoli e delle relazioni tra i generi? Sulla scorta di una ricerca svolta nelle scuole superiori della Provincia Autonoma di Trento, attraverso metodologie quantitative e qualitative, il presente testo cerca di articolare alcune possibili risposte a tali quesiti. Si tratta di un volume interdisciplinare che attinge a diverse prospettive interpretative quali la sociologia, la psicologia e la pedagogia, nel più ampio quadro interpretativo dei gender studies. L'obiettivo del testo è quello di fornire uno sguardo complesso a proposito di quattro parole chiave - genere, televisione, adolescenza, corpo - che si intrecciano a vari livelli nei diversi contributi.

  • Di pari passo. Percorso educativo contro la violenza di genere
    Nadia Muscialini
    Settenove
    Un percorso contro la violenza di genere per le scuole medie, attraverso l'educazione all'affettività, la gestione dei conflitti e l'abbattimento degli stereotipi. Ideato dal centro Soccorso Rosa di Milano e sostenuto dall'organizzazione internazionale Terre des Hommes, il libro coinvolge e stimola i ragazzi con schede teoriche, attività pratiche e giochi di ruolo, in un età in cui l'immaginario circa il rapporto tra uomini e donne è già influenzato dagli stereotipi di genere ma non ancora radicato. Il percorso che il libro propone è volto a decostruire questo immaginario e strutturare relazioni di rispetto e collaborazione tra il genere femminile e quello maschile. Principali contenuti: I diritti umani, cosa sono e come si rispettano. Risolvere i conflitti, quando dalla rabbia scaturisce la violenza. Gli stereotipi di genere, cosa sono e come abbatterli. Violenza sulle donne, come riconoscerla. Orientamento sessuale, libertà e omofobia.

Orientamento formativo e lavoro

  • Il lavoro e la cura
    Laura Balbo
    Einaudi, Torino 2008

  • C’è posto per me? Lavoro e cura nella società del non ‘lavoro’
    Donatella Barazzetti
    Guerini e Associati

  • L’orientamento formativo
    Raffaella Biagioli
    ETS, Pisa 2004

  • Progetti e bisogni e progetto di sé
    Marisa Forcina (a cura di)
    Milella, Lecce 2005

  • Orientamento e identità di genere. Crescere donne e uomini
    Barbara Mapelli, Gisella Bozzi Tarizzo, Diana De Marchi
    La Nuova Italia, Milano 2001

  • Maschi e femmine: la cura come progetto di sé
    Marina Piazza, Barbara Mapelli, Beatrice Perucci
    Franco Angeli, Milano 2002

  • I modelli e le virtù. Percorsi di crescita delle adolescenti
    Luisella Erlicher, Barbara Mapelli
    Guerini, Milano 1994

  • Desideri e immagini di futuro. Una ricerca sui bisogni femminili di orientamento
    Barbara Mapelli
    Franco Angeli, Milano 1994

Libri per alunne e alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado

  • La casa sull'albero
    Bianca Pitzorno
    Mondadori 2007
    Il libro narra le avventure di due amiche, una bambina e una donna adulta che, stanche di vivere in città, decidono di andare a vivere sopra un albero, in uno spazio libero. Convinte di essere le uniche abitanti di quell’universo verde e accogliente, presto scopriranno che l’albero non è un’isola deserta: ne verrà fuori una famiglia stravagante composta da cani volanti, gatti che parlano, neonati che miagolano e piante carnivore. Molto interessante la relazione tra le due protagoniste: un’amicizia intergenerazionale e femminile, senza legami familiari ma scelta liberamente.

  • Ragazze e ragazzi, la parità a piccoli passi
    Carina Louart
    Motta junior 2008
    Fin dalla nascita, le aspettative dei genitori e della società verso i bambini e le bambine sono molto diverse. L'educazione che viene loro impartita li orienta verso attitudini e professioni estremamente specifiche. In molti paesi, l'educazione privilegia i ragazzi e trascura le ragazze. Nell'età adulta le differenze sono ancora più lampanti; le tradizioni e le leggi escludono le donne dal voto, dalla possibilità di ricevere un salario, a volte persino dalla possibilità di guidare! Anche se la parità tra uomini e donne ha conosciuto, dal XX secolo, importanti progressi in Europa, dove le donne sono ormai considerate al pari degli uomini, c'è ancora molto da fare perché ragazzi e ragazze abbiano davvero le stesse possibilità.

  • Le ragazze sono meglio
    Sandi Toksvig
    Mondadori 2009
    L’intensa storia dell’umanità sembra scritta intorno agli uomini: in questo libro l’autrice dimostra come anche le donne hanno avuto un ruolo primario nei campi della scienza, dello spettacolo , nelle invenzioni e in tanti altri settori alla pari degli uomini. Il libro può aiutare le giovani ragazze a trovare figure femminili che si sono contraddistinte in settori e discipline considerati “maschili”.

  • Quante tante donne: le pari opportunità spiegate ai bambini
    Anna Sarfatti
    Mondadori 2008
    L’autrice utilizza la poesia e la rima per descrivere i tanti lavori e attività delle donne, da quelli più comuni a quelli più inusuali come la funambola, la Gioconda, la comparsa, l’accompagnatrice di sirene. E’ un invito alle bambine a scegliere il loro futuro in piena libertà, a difendere i loro diritti e le loro capacità senza complessi verso i compagni.

  • Voglio essere una cowgirl
    Tony Ross
    La Margherita 2001
    Il libro racconta la storia di una ragazza che vuole diventare una cowgirl. Lei non vuole essere una brava ragazza come la cuginetta che passa il tempo leggendo riviste femminili o a ricamare. Lei preferisce giocare per la strada, suonare la chitarra con i gatti randagi, correre per i prati e dormire sotto la luna. Il racconto invita le bambine a mettere in discussione tutti i luoghi comuni, ribaltando i ruoli che vengono imposti e dando libero sfogo alla fantasia.

  • Nei panni di Zaff
    Manuela Salvi e Francesca Cavallaro
    Fatatrac 2005
    Storia di Zaff, un ragazzo che vuole diventare una principessa e di una principessa vera che vuole diventare un portiere. Il libro affronta il tema delicato della discriminazione cui spesso vengono fatti oggetto i bambini che si trovano bene "nei panni dell'altro". Avviene spesso che il maschietto voglia vestirsi da bambina e giochi con le bambole sognando di fare la ballerina o che la bimba voglia vestirsi da maschio e sogni di fare il calciatore. Il libro che parla ai bambini della libera esplorazione della propria identità e del rispetto di quella dei compagni, è anche un invito agli adulti perché ne accompagnino senza ansia la crescita.

  • Il sogno di Rosso Ciliegia
    Shirin Yim Bridges
    Motta junior 2005
    La storia vera di una bambina di nome Rosso Ciliegia che non sogna di sposarsi come tutte le sue coetanee, ma di frequentare l'università. Ma nella Cina di un tempo, questo è un privilegio concesso solo ai maschi della famiglia.

  • Fatecontromostri mostricontrofate
    Graciela Montes
    Salani, 2003
    Un punto di vista originale per raccontare l’abissale differenza tra maschi e femmine e tra fratelli e sorelle in chiave umoristica. Nepo, il cane di casa, osserva con discreto distacco la 'guerra' tra i suoi padroncini per la decorazione delle pareti: Cecilia le riempirebbe di fate e fiorellini, Felipe di mostri mostruosamente terribili. L'universo infantile che si divide in due parti: i maschi per i mostri, le femmine per le fate. Ma per fortuna dopo la guerra arriva la pace!

  • La vera storia dei bonobo con gli occhiali
    Adela Turin
    Motta junior 2000
    Il libro presenta con ironia e in modo concreto e intelligente il problema del sessismo, fornendo a genitori e insegnanti gli strumenti di un dialogo con i bambini su temi cruciali. I bonobi trascorrevano le loro giornate mangiando e bevendo rumorosamente nel boschetto di paletuvieri insieme alle bonobe, impegnate ad allevare i bonobini e a raccogliere la frutta per il pranzo. La noia del tran tran quotidiano indusse un bel giorno i bonobi a migliorare la propria istruzione. Così iniziarono a darsi arie da intellettuali, e a ripetere in continuazione le stesse quattro frasi in inglese imparate a memoria. Questo atteggiamento finì con l'irritare le bonobe che, con i bonobini tra le braccia, lasciarono il boschetto per dirigersi altrove. La decisione provocò grandi cambiamenti nella vita di tutti...

  • Attenti alle ragazze
    Tony Blundell
    Emme 2002
    Versione rivisitata di Cappuccetto Rosso. L'eroina della storia non ha nessuna intenzione di essere una vittima, lasciata in pasto al lupo! Così mette nel sacco il suo nemico con un ingegnoso stratagemma, portando il lupo ad azioni sempre più disperate e sempre più ridicole.

  • Extraterrestre alla pari
    Bianca Pitzorno
    Einaudi Ragazzi 2003
    Extraterrestre alla pari è la storia di un piccolo alieno, Mo', che viene adottato da una famiglia terrestre. Ma subito nasce un problema. Mo' è maschio o femmina? Nessuno lo sa dire perchè sul suo pianeta i bambini vengono cresciuti allo stesso modo fino all'età adulta e solo allora incominciano ad assumere i tratti tipici dei maschietti o delle femminucce. L'assurdità delle nostre abitudini relative all'educazione dei bambini viene a galla in questo romanzo dove la critica serrata e talvolta amara a certi pregiudizi è sempre sostenuta dal filo ora allegro ora tagliente dell'ironia.

  • Joanie il maschiaccio
    Francess Lantz
    Giunti Junior 2008
    Joanie ha due problemi. Problema numero uno: negli sport è brava quanto i maschi, ma i ragazzi non la fanno giocare. Problema numero due: la sua mamma gradirebbe molto vederla andare in giro agghindata come le sue amiche, ma Joanie non sopporta lucidalabbra e cerchietti. Soluzione dei problemi: una volta cambiata scuola, fingersi un maschio e sperare che il trucco funzioni. Ci vuole coraggio da vendere, come dice il suo personale supereroe Superkid, ma alla fine scoprirà che maschi e femmine, in fondo...non sono così diversi!

  • Fare l’Italia che avventura!
    Fiorella Imprenti
    Biblion 2011
    Il volume presenta le biografie di 20 donne e 20 uomini vissuti tra il periodo risorgimentale e i giorni nostri. I profili rappresentano un ampio specchio ideale e politico, sostenendo il messaggio che differenti idee politiche, se professate con onestà, senso di responsabilità e avendo come fine il bene comune, sono la base per una sana democrazia. L’approccio biografico del volume, congiunto all’ottica di genere, offre la possibilità alle ragazze e ai i ragazzi di compiere un percorso di confronto e/o identificazione con le/i protagoniste/i, con le loro vite e le loro idee e si pone come stimolo alla progettazione di nuove forme di cittadinanza partecipata e paritaria.

  • Nina e i diritti delle donne
    Cecilia D’Elia, Rachele Lo Piano
    Sinnos editrice, 2011
    Attraverso la voce di Nina e la storia della sua famiglia, il racconto di come è cresciuta l’Italia attraverso l’evoluzione dei costumi, delle donne e della società intera: per mostrare ai giovani che niente si può dare per scontato e che tanti diritti, che oggi sembrano ovvi, sono in realtà frutto di grandi battaglie avvenute pochi anni fa e che non vanno dimenticate! Soprattutto per non tornare indietro. In appendice approfondimenti sui temi del diritto di voto, la legislazione, la violenza sessuale e molto altro.

  • Il coraggio di Artemisia. Pittrice leggendaria
    Donatella Bindi Mondaini
    El 2003
    Artemisia è impaziente. Macina i colori, mescola le terre, accarezza le sete preziose mentre osserva la mano del padre che corre sulla tela, dando luce a uno sguardo, estasi a un volto, sofferenza a un corpo. Anche lei lo farà, prestissimo. Ecco, ha già imparato a creare la luce e l'ombra. Dipingerà se stessa, dipingerà le donne per svelarne i dolori segreti, le passioni profonde, le lotte contro l'ingiustizia. È una donna coraggiosa, Artemisia Gentileschi: vivrà in molte città, amerà e odierà, sempre più libera, sempre più sola. E diventerà leggenda

  • Boy and Girl
    Terence Blacker
    BUR Biblioteca Univ. Rizzoli(collana Ragazzi)
    Sam Lopez è appena arrivato dagli Stati Uniti. Ha perso la mamma. È scontroso, lunatico, aggressivo. Non riesce a farsi accettare dagli amici del cugino Matthew. Sono loro a lanciare la sfida: se vuole far parte della banda, dovrà far finta di essere una femmina per i primi cinque giorni di scuola. A sorpresa, Sam accetta. È l'inizio di una catena di equivoci esilaranti (per chi legge) e inquietanti (per chi li vive). Ma il gioco comincia a piacere a Sam: soprattutto quando si fa pericoloso...

  • Billy Elliot
    Melvin Burgess
    Fabbri 2003
    Inghilterra del Nord-est, un villaggio di minatori impegnati fino allo stremo in un grande sciopero per salvare il lavoro: Billy, un ragazzino di dodici anni cui è morta da poco la mamma, ha la passione per la danza, ma è costretto dal padre a frequentare le lezioni di pugilato, per diventare un duro e imparare a badare a se stesso. Ma Billy vuole diventare un ballerino, perché per lui danzare è come avere il fuoco dentro e con l'aiuto e l'incoraggiamento della signora Wilkinson, un'insegnante disposta a sfidare i pregiudizi maschili, riuscirà a realizzare il suo sogno, convincendo anche il padre che si renderà conto come la danza rappresenti per il figlio anche un'occasione di riscatto sociale.

  • Generazione confusa
    Tanuja Desai Hidier
    Mondadori junior
    Dimple è figlia di indiani immigrati in America e - non solo per questo - è confusa. Che senso ha sfuggire a un matrimonio combinato e poi innamorarsi del promesso sposo? Rifiutare le tradizioni e poi andarle a cercare? Idealizzare un'amica e poi sfidarla in amore? Una storia ironica e appassionante sulla difficoltà di essere se stessi, sul perdersi e trovarsi, sul perdere e trovare l'amore, l'amicizia, la propria cultura.

  • Era così diverso
    Anna Fine
    Fabbri 2002
    Nove racconti aspri, duri, feroci, velenosi, divertenti nella loro profonda amarezza, disegnati nello stile tipico di Anne Fine. Un ragazzo che ruba lo gnomo dal giardino degli anziani vicini perché gli serve per la scuola, gettando la coppia nella costernazione; una ragazzina che chiede alla madre di raccontarle la storia della sua nascita, storia terribile, minacciata fino all'ultimo dalla possibilità di un aborto; un ragazzino che deve imparare a ricamare per un progetto scolastico, con sdegno e sconcerto del padre, uomo vecchio stile; un ragazzo che riesce a dire alla sua mamma che è gay girovagando insieme in libreria.

  • Non sono femminista, ma... : tutto quello che bisogna sapere sulle battaglie delle donne
    Sophie Grillet
    Mondadori
    Ogni tanto capita che i ragazzi vi guardino con aria ironica e chiedano: "Ma che, sei femminista"? Vostra madre rievoca con nostalgia slogan d'annata come "io sono mia"? Avete scoperto nel bagno della scuola un'antica scritta del 'Gruppo Maschi Irriducibili' che proclama: "Se c'è una macchia rosa spara a vista, o è una saponetta o è una femminista"? Bene, sappiate che leggere questo libro significa mettere da parte il folclore e i luoghi comuni di cui sopra, per scoprire tutto quello che avreste voluto sapere e nessuno vi ha mai detto sulle battaglie, le speranze, l'ostinazione, i sogni, il coraggio di migliaia di donne che nel corso dei secoli si sono battute per se stesse, per i propri diritti... e per i vostri!

  • C'è qualcosa di più noioso che essere una principessa rosa?
    Raquel Diaz Reguera
    Settenove
    Carlotta era una principessa rosa, col suo vestito rosa e il suo armadio rosa, pieno di vestiti rosa... Ma Carlotta era arcistufa del rosa. Voleva vestire di rosso, verde, giallo e violetto e non aveva alcuna voglia di baciare rospi su rospi per trovare il principe azzurro. Perché non esistevano principesse che solcavano i mari o che salvassero i principi dalle fauci di un lupo feroce? Anche Carlotta voleva vivere le fantastiche avventure dei libri di fiabe, sognava di cacciare draghi e volare in mongolfiera...

  • Papà aspetta un bimbo!
    Frédérique Loew e Barroux
    Settenove
    Con grande delicatezza nei testi e nelle immagini, Frédérique e Barroux raccontano la gravidanza mettendo in luce la figura del padre. Lontano dagli stereotipi sui ruoli familiari, Papà aspetta un bimbo punta sulle peculiarità della figura paterna, perché il padre non sia considerato un surrogato della madre, un mammo, ma un genitore dalla cui presenza il bambino potrà trarre grandi benefici.

Relazioni tra donne e uomini

  • Silenzi.Non detti, reticenze e assenze di (tra) donne e uomini
    Stefano Ciccone, Barbara Mapelli
    Ediesse, Roma 2012
    Corpo delle donne, sguardo degli uomini. Paternità e simbolico. Maternità procreazione aborto. Donne razziste. Liberazione vs libertà tra diverse generazioni di donne. Condividere la cura: se donne e uomini governano e rigovernano insieme. L’assenza degli uomini nei luoghi dell’educazione. Discorso comune sulla sessualità a partire da orientamenti sessuali differenti.

  • Il silenzio degli uomini
    Iaia Caputo
    Feltrinelli 2012
    Gli uomini non parlano. Mai come in questo momento, gli uomini sembrano non avere le parole per "dire": la loro paura e il loro smarrimento, la loro fragilità e i loro desideri. Coloro che per millenni sono stati i dominatori del mondo da tempo non lo sono più e oscillano continuamente tra inedite libertà offerte loro dalle donne e la nostalgia degli antichi privilegi.Partendo dalla cronaca, Caputo analizza, riflette, assembla dati e informazioni e compie un percorso narrativo sui mutamenti del maschio medio contemporaneo. Cambiamenti che ovviamente hanno ripercussioni sul mondo delle donne, sulla famiglia, sulle nuove generazioni.

  • Maschi alfa, beta, omega. Virilità italiane tra persistenze, imprevisti e mutamento.
    M. Luisa Fagiani, Elisabetta Ruspini
    Franco Angeli
    Il volume riflette su caratteristiche, persistenze, mutamenti delle mascolinità made in Italy. Il concetto di maschio alfa (o maschio dominante) è il punto di partenza del comune percorso di riflessione. Cosa significa, nell'Italia di oggi, essere un maschio alfa? Esistono modelli di mascolinità alfa "puri" o le contaminazioni tra alfa, beta, omega, sono ormai incontrovertibili? Quali e quante contaminazioni può tollerare il modello del maschio alfa prima di perdere identità, forza, credibilità? Quale ruolo hanno giocato, in questo processo di contaminazione, le suggestioni urbane e metropolitane? Il lettore e la lettrice troveranno risposte a queste ed altre domande nel corso di un viaggio di riflessione e comprensione finalizzato a cogliere caratteristiche, peculiarità, ibridazioni, punti di forza e debolezza delle modalità di messa in scena delle mascolinità nell'Italia di oggi.

  • L'invenzione della virilità.Politica e immaginario maschile nell'Italia contemporanea
    Sandro Bellassai
    Carocci 2011
    L'autore propone una riflessione sul ruolo che la virilità ha svolto nell'immaginario italiano a partire dalla fine del XIX secolo fino ai nostri giorni. "Inventato" per proteggere la mascolinità tradizionale, il virilismo ha infatti rappresentato il pilastro retorico delle culture nazionaliste, imperialiste, autoritarie e razziste, per poi farsi via via più evanescente e screditato. Ma è davvero conclusa la sua storia?

  • Genere e mascolinità. Uno sguardo storico
    Sandro Bellassai, Maria Malatesta
    Bulzoni, Roma 2000

  • Memorie di cure paterne
    Carmela Covato
    Unicopli, Milano 2002
    La ricerca intende contribuire all'analisi delle implicazioni educative, non escluse le questioni connesse all'identità di genere, della cosiddetta rarefazione della figura paterna. Questo fenomeno viene preso in esame ricostruendo sia il percorso simbolico relativo ai mutamenti della categoria della paternità, maturati nel secolo dei Lumi, sia casi esemplari ed atipici di padri che, a partire dalla fine del XVIII secolo, hanno dedicato a figli e, in particolare, a figlie forme di accudimento e di cure amorevoli che la mentalità dominante tende a considerare naturalmente od esclusivamente femminili.

  • Trasformare il maschile. Nella cura, nell'educazione, nelle relazioni
    Salvatore Deiana, Massimo M. Greco
    Cittadella, Assisi 2012
    I maschi non cambiano mai, forse... Alcuni si propongono di farlo e lo testimoniano con esperienze formative e riflessioni pedagogiche. Il dibattito in ambito pedagogico su se e come educare un essere umano a vivere anche in termini di genere, ossia come uomo e come donna, è ormai aperto. Dopo un inquadramento teorico, il libro dà spazio ad alcune voci maschili che intervengono a partire dalle proprie esperienze di formazione, di educazione e di cura: un padre, un maestro di scuola, un educatore, un volontario ospedaliero, un formatore in ambito sportivo, uomini impegnati contro la violenza maschile sulle donne e altre prospettive e pratiche di trasformazione.

  • L'interiorità maschile
    Duccio Demetrio
    Cortina, Milano 2010
    In cosa consiste la vita interiore? Ed è davvero destituito di senso il luogo comune secondo cui gli uomini rifuggono ogni confronto con la propria interiorità? Che i maschi, nella grande maggioranza, siano poco disponibili alla riflessività, più protesi verso "l'esterno", pare incontestabile. Evitano di porsi le domande più ineludibili, di confrontarsi con la sensibilità femminile, che include l'ascolto e la cura, temendo una crisi di immagine o di identità. L'importanza di riscoprire il valore antico della solitudine degli uomini, condizione senza la quale non si educa la propria interiorità, è il tema di questo libro, che suggerisce come perseguire una forma di virilità più problematica e profonda, più generosa ed eroica, e affida alle donne il compito di indurre gli uomini a intraprendere questo percorso.

  • Pensarsi padri
    Stefania Ulivieri Strozzi
    Guerini, Milano 2008
    L'esperienza della paternità arricchisce la vita di un uomo di numerose e importanti trasformazioni sul piano identitario, costituendo un evento apicale e rappresentando una straordinaria occasione esistenziale per ri-tramare il rapporto con le eredità elaborate dal passato e per riprogettarsi nel futuro individuando nuove traiettorie di senso. Scopo della ricerca, di taglio qualitativo - longitudinale, che ha assunto il tempo della vita come dimensione centrale di ricerca, è stato stimolare negli uomini una tensione a pensarsi padri e a radicare il proprio ruolo nel tessuto della storia di vita di ciascuno per arricchire il proprio ruolo paterno connettedolo con le specificità della cultura maschile assimilata nel corso della vita grazie agli incontri significativi e alle svolte esistenziali.

  • Uomini e corpi. Una riflessione sui rivestimenti della mascolinità
    Elisabetta Ruspini
    Franco Angeli, Milano 2009
    Il rapporto tra mascolinità e corpo è e resta in gran parte inesplorato. La pretesa di universalità maschile ha frenato, nel corso della storia, la riflessione su tale legame. Oggi l’idea di virilità autoreferenziale e statica, incapace di dialogare con la propria fisicità, deve necessariamente confrontarsi con stili di vita cangianti, multiformi e complessi. L’immagine dell’uomo che emerge dalla ricca e innovativa raccolta di saggi contenuti in questo volume è, in effetti, quella di un soggetto che si confronta quotidianamente con pratiche di cura; che è sempre più disposto a dialogare con il corpo e, dunque, a scendere a patti con la propria materialità, fisicità, caducità, con le proprie debolezze

  • Uomini contro le donne? le radici della violenza maschile
    Sveva Magaraggia, Daniela Cherubini
    Utet
    Sempre più spesso si sente parlare della violenza maschile contro le donne. La portata di questo fenomeno sta finalmente emergendo e sta conquistando l'attenzione pubblica. Uomini contro le donne? affronta il tema in modo innovativo: partendo dal maschile, interrogandolo, e interrogando la comunità intera, sui processi sociali e culturali che portano così tanti uomini a esercitare violenza contro le donne (spesso le compagne o le ex compagne) e contro le persone omosessuali, transessuali e transgender. I riflettori vengono così finalmente puntati su ciò che solitamente rimane in ombra: il maschile.Il libro include le analisi di autori internazionali e italiani accanto alle riflessioni e alle esperienze di esponenti della società civile, delle associazioni e dei movimenti che operano da anni in questo settore.

Religione

  • Le sante dello scandalo
    Erri De Luca
    Giuntina, Firenze 2011

  • La donna la vita. Ritratti femminili della Bibbia
    Andrè Wènin, Camille Focant
    Edizioni Dehoniane, Bologna 2008

  • Le donne di Dio. Pagine bibliche al femminile
    Lidia Maggi
    Claudiana, Torino 2009

  • Letture bibliche al femminile
    Elena Loewenthal
    Bompiani, Milano 2005

Genere e Scienza

  • L'eredità di Ipazia. Donne nella storia delle scienze dall'antichità all'Ottocento
    Margareth Alic
    Editori Riuniti, Roma 1989

  • Donne di scienza
    Anna Del Bo Boffino
    Guerini, Milano 1990

  • Immagini di cristallo. Desideri femminili e immaginario scientifico
    Luisella Erlicher, Barbara Mapelli
    La Tartaruga, Milano 1991

  • Sul genere e la scienza
    Evelyn Fox Keller
    Feltrinelli, Milano 1987

  • La crisalide e la farfalla. Donne e matematica
    Gabriele Lolli
    Bollati Boringhieri, Torino 2000

  • scienziate nel tempo. 60 biografie
    Sara Sesti, Liliana Moro
    LUD, Milano 2006

  • I pantaloni di Pitagora. Dio, le donne e la Matematica
    Margareth Wertheim
    Instar Libri, Torino 1996

  • Empowerment e orientamento di genere nella scienza. Dalla teoria alle buone pratiche
    Anna Maria cherubini, Patrizia Colella, Cristina Mangia
    Franco Angeli Editore, Milano 2011

  • Donne di scienza: esperienze e riflessioni
    Rita Alicchio, Cristina Pezzoli
    Rosenberg e Sellier, Torino 1988